Miglior CMS eCommerce, quale scegliere?

Quale piattaforma CMS ecommerce free scegliere per poter sviluppare un e-commerce professionale?

Sono 5 in tutto i pilastri per conseguire un CMS e-commerce completo:

  1. Facilità d’uso della struttura durante la fase di installazione e di manutenzione
  2. Possibilità di installazione plug-in aggiuntivi
  3. Possibilità di poter gestire un magazzino usufruendo di varie opzioni
  4. Possibilità di gestione della spedizione
  5. Possibilità di inserire vari carrelli suddivisi per categoria utente e la gestione di più valute.

Attualmente sono presenti tantissimi pacchetti di Open Source che, avendo un minimo di base di html/css offrono la possibilità di poter personalizzare il proprio negozio virtuale.

Un buon consiglio sarebbe di affidarsi a Magento, Prestashop e WooCommerce.

La piattaforma migliore è Magento.

A disposizione è presente una versione free (Open Source) della piattaforma ed una a pagamento, analizziamo la versione free.

Esistono due versioni di Magento, la Community edition (versione Open Source) e la Enterprise Edition ( a pagamento).

L’installazione è molto semplice, è necessario prima assicurarsi che il pacchetto hosting da noi scelto presenti le seguenti caratteristiche:

  • Sistemi Operativi Supportati:
    • Linux x86, x86-64
  • Web Server Supportati:
    • Apache 1.3.x
    • Apache 2.0.x
    • Apache 2.2.x
  • Browsers Supportati:
    • Microsoft Internet Explorer 6 e superiori
    • Mozilla Firefox 2.0 e superiori
    • Apple Safari 2.x
    • Google Chrome
    • Adobe Flash deve essere installato sul browser
  • Compatibilità PHP:
    • 2.0 e superiori
    • Estensioni richieste :
      • PDO_MySQL
      • simplexml
      • mcrypt
      • hash
      • GD
      • DOM
      • iconv
      • SOAP (if Webservices API is to be used)
    • Safe_mode off
    • Memory_limit 32M o superiore
  • MySQL:
    • 1.20 o superiore
    • InnoDB storage engine
  • SSL:
    • Se HTTPS è usato per lavorare nell’admin, il certificato SSL dovrà essere valido
    • Cerfiticati SSL autofirmati non saranno accettati.

Richieste da porre al vostro hosting provider :

  • Possibilità di creare cronjob con PHP 5
  • Possibilità di modificare il file .htaccess

Come è possibile notare vengono richieste informazioni complesse!

Per l’installazione è necessario andare sul link per eseguire il download e caricarlo nel proprio spazio web tramite FTP.

Dopo aver fatto ciò è necessario applicare a tutte le cartelle i permessi 755 (se dovesse dar errore è necessario settare a 777).

Dopo di che sarà sufficiente creare un database dopo aver ricordato i seguenti parametri: Nome utente db, password, nome db.

Puntiamo sul browser l’indirizzo web del sito dove abbiamo caricato tutti i file.

Il primo passo sarà quello di poter accettare i termini di utilizzo Magento e cliccare avanti, nella seconda schermata si dovranno quindi inserire i parametri MySQL che sono stati salvati in precedenza:

  • Host: lasciare il valore “localhost”
  • Database Name: Il nome del Database
  • Username: Nome utente Database
  • Password: La password per il Database

Dopo aver inserito tutto si deve procede con la creazione dell’account Admin, da qui avremo installato Magento.

Ora passiamo ad analizzare il pannello di amministrazione.

Il cms ecommerce propone la possibilità di una totale gestione dei clienti, delle vendite, dei vari singoli prodotti e la possibilità di poter inserire gli stessi in alcune vetrine che possono essere considerate da una categoria di utente sola e non da tante altre.

E’ presente la possibilità di poter inserire i commenti, i voti da parte degli utenti che procedono con gli acquisti.

Oltre a ciò è presente anche una voce molto utile per la visualizzazione delle statistiche interne, quindi si passa ad analizzare quale parola chiave viene selezionata, quale articolo è stato visto più volte e quale è il più acquistato.

Per quanto concerne i pagamenti è vivamente consigliato l’uso della piattaforma Paypal che è anche un modo per poter “tranquillizzare” il compratore in quanto grazie ad esso è possibile assicurare un negozio on line serio e trasparente.

Prestashop è una soluzione ideale all’ecommerce.

La piattaforma opensource consente di poter creare un’ottima una soluzione ecommerce completa e finalizzata alla vendita di prodotti e servizi online.

La gestione anche se non troppa intuitiva consente di poter gestire in modo facile il magazzino, prodotti e servizi, spedizioni e pagamenti in un mercato globale, fornendo l’integrazione multilingue utile per la promozione nei mercati esteri.

Prestashop è in grado di fornire una piattafoma di base molto evoluta che può essere facilmente integrata con tutti gli altri moduli aggiuntivi per poter ottimizzare le esigenze di commercio e promozione.

Preastashop è una valida piattaforma molto utilizzata a livello globale.

Prestashop necessita di un pò di tempo di apprendimento per la sua corretta gestione della piattaforma che dopo essere stata installata, personalizzata ed alimentata, fornisce un servizio eccellente.

Molte aziende fanno molto uso di questa piattaforma ecommerce dopo averla unita ai propri siti aziendali.

I vantaggi dell’impiego di questa piattaforma possono essere così descritti :

  • piattaforma dedicata all’ecommerce;
  • soluzione stabile e molto performante;
  • impiegata da molte aziende in tutto il mondo;
  • piattaforma sempre aggiornata;
  • soluzione stand alone separata da altri siti web;
  • disponibilità di molti moduli aggiuntivi;
  • utilizzo di sistemi di pagamento sicuri e molto diffusi;
  • sistema multilingue integrato;
  • sistema multi valuta integrato;
  • soluzione globale per le spedizioni;
  • gestione prodotti e magazzino;
  • gestione coupon e offerte speciali;
  • gestione affiliazioni;
  • gestione tassazione globale;

L’attivazione della piattaforma prestashop è molto rapida ma richiede un determinato tempo la sua personalizzazione e la messa in opera, per la sua alimentazione.

Chi decide di attivare un sito di commercio elettronico tramite la piattaforma prestashop considera l’impiego dedicato di un sistema di ecommerce decisamente strutturato e funzionale, stabile e altamente affidabile per poter trarre molto vantaggio dal crescente impiego di tecnologia in merito agli acquisti online direttamente da casa.

WooCommerce su WordPress

WooCommerce è uno strumento ideale per tutti coloro che hanno la necessità di voler realizzare un ecommerce in tempi molto rapidi senza dover rinunciare a qualità ed efficienza.

Ci riferiamo ad un plugin WordPress che consente di far sì che il CMS possa diventare una vera piattaforma di commercio elettronico.

E’ ideale anche per gli utenti meno esperti, per coloro che sono ignari delle conoscenze e competenze dal punto di vista informatico e per tutti coloro che siano intenzionati ad evitare delle consulenze specialistiche in ambito IT, questo add-on si fa decisamente apprezzare sia da chi già lo conosce WordPress sia da chi non l’ha mai utilizzato.

Un sito ecommerce con WordPress e WooCommerce è in grado di conseguire le stesse prestazioni di piattaforme specifiche come Magento o Prestahop, con il vantaggio di essere estremamente user friendly.

WooCommerce è anche un buon plug-in completo (più di WP e-commerce, per fare un esempio), dato che dispone di numerose funzioni ed è quindi contraddistinto da una notevole stabilità, e per questo alquanto potente.

Il suo utilizzo è davvero molto facile: è sufficiente poter installare il plugin e quindi seguire le istruzioni che vengono riportate, tenendo conto di tutti i  requisiti indispensabili (supporto fsockopen, modulo mod-rewrite Apache per i permalink attivo, PHP 5.2.4 o superiore, supporto CURL e SOA per specifiche estensioni, MySQL 5.0 o superiore).

E’ necessario prestare attenzione che la versione installata di WordPress sia almeno 3.5: in caso contrario è sufficiente potersi adeguare effettuando l’aggiornamento per poi proseguire con il set-up.

L’installazione avviene automaticamente spostandosi nel backend amministrativo di WordPress dal repository: è necessario cliccare su Plugin e su Aggiungi nuovo; da qui , dopo avere digitato WooCommerce all’interno del campo di ricerca, è sufficiente poi cliccare su Cerca Plugin per poter confermare l’inserimento.

Una volta che sono pubblicati i risultati, cliccando su Installa adesso e su Ok si procede con la vera installazione.

Per  poter iniziare a usare WooCommerce si deve cliccare su Attiva Plugin.

Sullo schermo sono presenti due messaggi: in alto il primo che dà il benvenuto (Sei quasi pronto per iniziare a vendere) e domanda all’utente se vuole poter installare le pagine di prova o vuole saltare la configurazione; in basso il secondo che avvisa che il plugin che è stato da poco installato è incompatibile con il tema.

Tuttavia non è detto che questo messaggio possa esser sempre presente: in ogni caso, se c’è, per poter rimediare all’inconveniente è sufficiente poter cambiare il tema selezionato in WordPress, oppure è necessario poter consultare la guida di integrazione con il tema presente cliccando su Theme Integration Guide.

Dal punto di vista pratico, WooCommerce si fa molto apprezzare per la possibilità di poter impiegare l’applicazione di coupon per sconti, la possibilità di configurare Paypal e alcune carte di credito come possibili sistemi di pagamento.

E’ bene precisare anche pochi aspetti negativi: oltre all’incompatibilità con il tema di WordPress, che può essere facilmente superata, l’inserimento dei alcuni prodotti nel negozio non avviene in automatico, ma a mano.

Anche per questo non è detto che ciò possa essere un problema: dipende sempre dalle singole esigenze, necessità e preferenze degli utenti.

Condividi per aumentare la visibilità del post...
Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

One thought on “Miglior CMS eCommerce, quale scegliere?”

  1. In assoluto il migliore CMS per l’ecommerce è Magento. Ma, come avete detto giustamente voi, dipende da cosa ci si vuole fare. Con Magento ci puoi fare qualunque cosa, ma è difficile da usare. Con WP hai più limiti, ma è più approcciabile (anche se poi servono cmq buone conoscenze informatiche).
    Se quindi si parla di piccole aziende, che magari possono investire 7-10 mila euro per il sito, la soluzione vincente è Magento.
    Secondo questo articolo ( http://lifeinabyte.com/2015/09/04/e-commerce-open-source-la-scelta-giusta-e-magento/ ) come CMS ha due pecche: è pesante, e quindi servono server performanti. E richiede il lavoro di uno specialista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *