Glossario SEO aggiornato

dizionario seo

In questo dizionario SEO, vi riporterò più di 200 termini dai più comuni ai più ricercati che probabilmente avete sentito parlare e sicuramente avrete bisogno di sapere il significato se siete appassionati al SEO e al Digital Marketing.

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

A

AdSense

Google AdSense è una piattaforma che permette agli editori di mostrare annunci Google pertinenti per rendere il loro contenuto monetizzabile dai loro siti web, rivolti in modo specifico ai visitatori e gli utenti.

Adwords

Piattaforma pubblicitaria CPC (costo per clic) di Google. Gli annunci AdWords vengono visualizzati nei risultati di ricerca di Google.com o nei banner promozionali su diversi siti Web o blog digitali.

Accessibilità

L’atto di rendere i siti web accessibili agli utenti con alcune disabilità, in particolare per le persone con problemi di vista o di altro tipo.

AdCenter

Questa è la piattaforma pubblicitaria CPC (costo per clic) di Microsoft. Gli annunci AdCenter vengono visualizzati nei risultati di ricerca di Bing.com o Yahoo.com.

AJAX (JavaScript asincrono e XML)

AJAX ti dà la possibilità di rendere le pagine Web più facili da usare creando applicazioni on-page che cambiano il contenuto della pagina senza dover ricaricarla per intera.

Alt

Un attributo html progettato per fornire testo alternativo per le immagini di un sito web. Ciò migliora la descrizione dell’immagine attraverso il codice.

Anchor Text

È la parte del testo di un link, solitamente sottolineata. I motori di ricerca utilizzano l’anchor text (testo di ancoraggio) come un importante fattore di ranking, in quanto contribuisce a determinare la rilevanza dei link.

API (Application Programming Interface)

Un insieme di strumenti di programmazione che forniscono un gateway per accedere alle informazioni di un’applicazione o di un sito Web, senza la necessità di visitare il sito Web esterno.

Autorità del sito web

Un sito Web con molti link in entrata da siti rilevanti e correlati.

Assistente virtuale

Un bot che utilizza l’elaborazione del linguaggio naturale per eseguire attività, come la ricerca sul web. Ad esempio, Siri di Apple o Cortana di Microsoft .

B

Backlink

Link in entrata che puntano ad un particolare sito Web o una pagina proveniente da un altro dominio.

Bing

Motore di ricerca Microsoft. Ufficialmente Live Search, e prima ancora, MSN.

Dati: Yahoo! sono le fonti dei risultati di ricerca di Bing.com

Bingbot

Il nome dell’user agent (bot) utilizzato da Bing per eseguire la ricerca per l’indicizzazione dei siti Web.

Black Hat SEO

L’opposto di White Hat SEO. Spesso chiamato spamdexing, è quando le modifiche vengono apportate a un sito solo per ottenere un posizionamento più elevato nei motori di ricerca senza aumentare l’esperienza dell’utente.

Attenzione: si tratta di una cattiva pratica da anni che viene utilizzata nella SEO, che va contro le linee guida del motore di ricerca. Esporsi troppo comporterà penalizzazioni o la rimozione dell’indice del motore di ricerca.

Blog (Webblog)

Una raccolta online di contributi inserite regolarmente su pagine news o portale web. Frequenze comuni che includono pubblicazioni giornaliere e settimanali. I testi sono organizzate in ordine cronologico in base alla pubblicazione.

Briciole di pane (Breadcrumbs)

La funzione di navigazione del sito web mostra agli utenti esattamente dove si trovano su un sito Web e come tornare indietro.

C

Cache

Raccolta di copie di pagine Web, memorizzate sul disco rigido di un server o nel database di un motore di ricerca.

Cannibalizzazione di parole chiave

La capacità che si verifica quando diverse pagine di un sito web si classificano per la stessa query in SERP. Ciò può comportare un CTR più basso, un’autorità ridotta e tassi di conversione inferiori rispetto a un sito web consolidato ben classificato.

Contenuto di qualità

Contenuti che consentono di raggiungere con successo obiettivi commerciali o di marketing (ad esempio, generare traffico organico, pubbliche relazioni o condividere con i social network). Il tutto per scalare classifiche attraverso la ricerca principale e generare lead/vendite.

Contenuto duplicato

Quando il contenuto è simile o identico al contenuto che risiede su un’altra pagina o su un altro sito web.

Content Syndication

È la creazione di contenuti destinati a essere pubblicati su altri siti Web (di solito non sul proprio sito). Questa strategia viene utilizzata per aumentare la quantità di backlink che puntano alla tua pagina.

Content Marketing

Pubblicazione di contenuti ottimizzati e di alta qualità che aiuta ad aumentare la visibilità di un’azienda. Ciò aumenta la reputazione della società allo stesso tempo, fornendo contenuti eccellenti per il collegamento di altri siti.

CTR (click-through Rate)

Quando un utente clicca su un link e lo invia a un’altra pagina web.

Commento spam

Quando i commenti vengono pubblicati su blog o forum al solo scopo di ottenere un collegamento ad un altro sito.

CMS (Content Management System)

Piattaforma che viene utilizzata per facilitare la pubblicazione e la manutenzione di un sito Web. Es. WordPress, Joomla, Magento, Prentashop e così via

Certificato SSL

Un certificato digitale utilizzato per l’autenticazione dell’identità del sito Web e per crittografare le informazioni inviate al server utilizzando la tecnologia Secure Sockets Layer .

Conversione

Quando un visitatore del sito diventa un cliente o quando un visitatore si avvicina di un passo al diventare un potenziale cliente.

Esempio: l’acquisizione di un’e-mail, la compilazione di un modulo di contatto, l’ iscrizione a una newsletter e l’ effettuazione di un acquisto possono essere considerate conversioni, in base ai tuoi obiettivi.

Cookies

Una raccolta di informazioni che un server Web colloca sul computer di un visitatore. I dati possono essere memorizzati e recuperati quando si visita il sito web. I cookie sono più utili per l’identificazione univoca dei visitatori.

Costo per azione (CPA)

Prezzo di un’azione specifica.

Esempio: registrarsi in una newsletter, completare un sondaggio e stampare un coupon sono tutte azioni individuali

Costo per clic (CPC)

Prezzo di un clic attraverso un annuncio sulla tua pagina di destinazione.

Costo per mille (CPM)

Il prezzo di 1.000 impressioni.

Crawler

Nome alternativo per un programma di un motore di ricerca che viaggia sul Web seguendo i collegamenti ipertestuali.

Conosciuto anche come: bot, robot o spider .

Contatore di parole

Il numero totale di parole che sono presenti nel testo di un articolo. Molto poco (o poco) contenuto può essere un segnale di bassa qualità per i motori di ricerca.

D

Densità di parole chiave

Quante volte compare una parola o una frase all’interno del contenuto di una pagina web. Nella migliore delle ipotesi, questo concetto non dimostrato è obsoleto, se mai davvero importante per i motori di ricerca. Non esiste una percentuale ideale che aiuti a migliorare il ranking di una pagina web.

Database-Driven

Quando un sito Web è collegato a un database e il contenuto delle pagine è basato sulle informazioni nel database.

Directory

Un pagina web in cui gli editori organizzano i siti in categorie e forniscono o modificano le descrizioni dei siti.

Directory di articoli

Un sito Web che ospita articoli inviati dagli utenti.

Disallow

Utilizzare un agente utente o il rilevamento di un indirizzo IP per determinare se i visitatori in arrivo sono robot o utenti umani e quindi fornire contenuto ai motori di ricerca diverso dal contenuto consegnato agli utenti umani.

E

e-commerce

Un negozio online dedicato alle vendite al dettaglio.

Etichetta Nosnippet

Un meta-tag che avverte i motori di ricerca di non visualizzare una descrizione con il tuo annuncio.

Entità

Persone, luoghi, organizzazioni, siti Web, eventi, gruppi, nicchie e altre cose.

F

Frammento in evidenza

Per determinate domande, di solito si tratta di (ad esempio, chi / cosa / dove / quando / perché / come), Google a volte mostra un blocco speciale sopra i risultati di ricerca organici. Questa tabella contiene un riepilogo (sotto forma di paragrafo, stelle, elenco, tabella o video), nonché la data di pubblicazione, il titolo della pagina, il collegamento alla pagina Web da cui proviene la risposta e l’URL.

Conosciuto anche come: posizione zero.

Fattore di classificazione

Un singolo componente che contribuisce a una serie complessa di algoritmi che determinano la posizione in cui le pagine Web con risultati di ricerca organici devono apparire per una query specifica. Per anni, Google ha affermato che i suoi algoritmi “si basano su oltre 200 segnali unici” per aiutare gli utenti a trovare il sito Web o la risposta più pertinente.

G

Google

Il motore di ricerca fondato da Larry Page e Sergey Brin nel settembre 1998. Google ha segnato un allontanamento radicale dalle directory web a modifica umana, basandosi sulla tecnologia di scansione Web e un algoritmo complesso per analizzare i pattern di collegamento ipertestuale per classificare siti web. Google è il motore di ricerca più utilizzato in quasi tutti i paesi del mondo.

Google Analytics

Un programma con una piattaforma di analisi web gratuita che può essere utilizzata per tracciare il comportamento del pubblico, le fonti di acquisizione del traffico, le prestazioni del contenuto del tuo sito web e molto altro.

Dai un’occhiata a: Google Analytics

Google Bomb

Una pratica volta a rendere un sito Web il numero uno per una frase di ricerca sorprendente o controversa. Questo risultato è stato ottenuto con un numero elevato di siti Web collegati a una pagina Web specifica con un testo di ancoraggio specifico per aiutarti a qualificarti per quel termine.

Ad esempio, nel 2003, la biografia della Casa Bianca del presidente George W. Bush si è classificata al primo posto nella ricerca con “miserabile fallimento”.

Googlebot

Il sistema di scansione web utilizzato da Google per cercare e aggiungere nuovi siti Web e pagine Web al suo indice.

Google Dance

Un termine usato dal 2002 per il periodo di tempo volatile durante il quale Google ha aggiornato il suo indice di ricerca, circa ogni mese.

Google Hummingbird (Algorithm)

Un algoritmo di ricerca di Google che è stato ufficialmente annunciato a settembre 2013 dopo essere stato utilizzato per un mese. Lo scopo di Hummingbird era quello di comprendere meglio l’intero contesto delle query (cioè la ricerca semantica), piuttosto che alcune parole chiave, per fornire risultati migliori.

Google Panda (Algorithm)

Un importante aggiornamento dell’algoritmo di Google, inizialmente lanciato a febbraio 2011, è stato seguito da numerosi aggiornamenti successivi. L’obiettivo di Google Panda era ridurre la visibilità dei contenuti di basso valore, spesso prodotti da “content farm”. Nel 2016, Panda è diventato parte dell’algoritmo di classifica principale di Google.

Google Penguin (Algorithm)

Un importante algoritmo di Google lanciato nell’aprile 2012 è stato seguito da una serie di aggiornamenti. Lo scopo di Penguin era di ridurre la visibilità di siti troppo ottimizzati o siti che abusavano eccessivamente di determinate tattiche fraudolente (ad esempio, creando link di bassa qualità, inserendo parole chiave). Nel 2016, Penguin ha iniziato a funzionare in tempo reale come parte dell’algoritmo centrale di Google.

Google Pigeon (Algorithm)

Il nome (fornito dall’industria SEO, non da Google) di un importante aggiornamento di ricerca locale di Google rilasciato il 24 luglio 2014. L’obiettivo di Pigeon era migliorare l’accuratezza e la pertinenza delle ricerche locali sfruttando i segnali di ranking di Google più tradizionale e migliorando la distanza e individuando i parametri di classificazione.

Google RankBrain

Un importante cambiamento nell’algoritmo di Google è stato introdotto ufficialmente nell’ottobre 2015, sebbene fosse stato sottoposto a test mesi prima. Con RankBrain, Google ha aggiunto l’apprendimento automatico al suo algoritmo ed è stato definito il terzo segnale di classifica più importante. A giugno 2016 è stato rivelato che RankBrain è stato coinvolto in tutte le richieste e ha un impatto sulle classifiche.

Google Sandbox

Un “periodo di attesa” teorizzato e discusso (ma mai confermato da Google) che impedisce ai nuovi siti web di trarre il massimo vantaggio dai loro sforzi di ottimizzazione. In generale, questo effetto è visto più frequentemente con nuovi siti che indirizzano le parole chiave competitive e possono essere superati solo quando il sito ottiene un’autorità sufficiente.

Google Search Console

Google Search Console offre diverse funzioni utili, tra cui la possibilità di monitorare i siti per rilevare errori di indicizzazione e velocità del sito. Queste pagine vengono anche utilizzate per comunicare notifiche di azioni manuali.

Google Trends

Un sito Web in cui è possibile esplorare visualizzazioni di dati sulle ultime tendenze di ricerca, storie e temi.

Dai un’occhiata a: Google Trends

Google Webmaster Tools (linee guida)

Indicazioni di Google su buone pratiche di ottimizzazione del sito web, nonché pratiche “illecite” che possono portare a azioni manuali. semplicemente:

Crea pagine web e siti web unici, preziosi e interessanti per gli utenti, non per i motori di ricerca.
Evita trucchi e tecniche che ingannano gli utenti e servono esclusivamente a migliorare il ranking delle ricerche.

Guest Blogging

Una tattica di link building popolare che implica lo sviluppo di contenuti per altri siti Web in cambio di un backlink sulle proprie pagine.

Conosciuto anche come: Guest Posting.

Gray Hat SEO

Pratica SEO utilizzando sia White Hat SEO che Black Hat SEO. Questo termine viene applicato quando vengono utilizzate pratiche etiche e potenzialmente non etiche, che non seguono necessariamente le linee guida del motore di ricerca.

H

Fogli di stile CSS (CSS)

Un meccanismo semplice che offre agli editori il potere di controllare la progettazione e la disposizione di un sito attraverso un foglio di stile. Quando si utilizza il CSS, non è necessario incorporare i dettagli dello stile nel codice HTML del sito.

Heading Tag (Tag  intestazione)

Un tag HTML che separa l’intestazione (o altro importante testo categoriale) dal resto del contenuto della pagina. Questo dice ai motori di ricerca qual è il titolo della pagina, quindi dà più significato a quella parola in termini di comprensione di cosa tratta la pagina.

Hijacking

Una tattica SEO illegale che implica l’ingannare i motori di ricerca nel pensare che un sito web risieda in un URL diverso dal tuo. Questo è considerato spam, dal momento che può manipolare il range di un sito.

I

Invio automatizzato

L’uso di software automatizzato per inviare il tuo sito web ai motori di ricerca. I motori di ricerca disapprovano le spedizioni automatiche.

Impression

Qualsiasi situazione in cui un utente vede una pagina o un annuncio. Questo è spesso usato in Google AdWords per descrivere quanti utenti sono stati esposti a un annuncio che è stato creato.

Index

I motori di ricerca del database utilizzano per memorizzare e recuperare le informazioni raccolte durante il processo di tracciamento.

Latent Semantic Indexing (LSI)

Un metodo di recupero delle informazioni progettato per aiutare i motori di ricerca a identificare il contesto corretto di una parola. Oggi LSI non svolge un ruolo utile nella SEO.

ISP (Internet Service Provider)

Un ISP fornisce connettività a Internet, accesso a e-mail, hosting di siti Web, registrazione di nomi di dominio e molti altri servizi Internet ai propri clienti. Un ISP può essere un business, un’organizzazione governativa, una scuola o qualsiasi altro luogo che fornisce l’accesso a Internet.

IP (Internet Protocol)

Le linee guida per inviare informazioni e dati attraverso Internet.

Indirizzo IP

Un indirizzo di protocollo Internet. Gli indirizzi IP possono essere:

Condiviso: numerosi siti Web condividono un indirizzo all’interno di un server o di un gruppo di server (ovvero hosting virtuali).
Dedicato: un sito web ha un proprio indirizzo.
Nessuno ti aiuterà a classificarti meglio; tuttavia, un indirizzo IP dedicato può aumentare la velocità del sito.

J

JavaScript

Un linguaggio di programmazione che viene eseguito sul computer dell’utente Internet anziché sul computer di un server web.

K

L

Link (Link)

Una connessione tra due siti Web creati con codice HTML. Un collegamento consente agli utenti di navigare verso siti Web, social network e applicazioni. I collegamenti giocano un ruolo fondamentale nel modo in cui i motori di ricerca valutano e classificano i siti web.

Link in entrata

Un collegamento a una pagina Web che proviene da un sito Web esterno. Ad esempio, se il mio blog fosse collegato a Google, questo sarebbe considerato un link in entrata da parte di Google; Se Google ha collegato il tuo blog, sarebbe un collegamento in entrata dal tuo blog.

Link Interno

Un collegamento ipertestuale che va da una pagina di un sito Web a un’altra pagina sullo stesso sito web. I collegamenti interni sono progettati per facilitare la navigabilità dell’utente e creare un’infrastruttura efficace all’interno del sito. Gli spider dei motori di ricerca utilizzano anche collegamenti interni per eseguire la scansione delle pagine.

Esempio: collegamento dalla homepage di un sito alla pagina Chi siamo.

Link esterno

Link in uscita da siti Web esterni.

Link assoluto

Un collegamento assoluto fornisce la posizione esatta di una pagina su Internet.

Link non reciproco

Un collegamento che va solo da un sito a un altro, senza che il collegamento venga nuovamente restituito al sito originale. Semplicemente, il collegamento va solo in una direzione, quindi, dà solo a un sito il giusto valore del link in entrata. I collegamenti non reciproci sono in realtà più favoriti in termini di segnali di classificazione, poiché generalmente indicano che il collegamento è autentico; Non c’è stata una precedente collaborazione tra i siti web.

Link di qualità

Un collegamento in entrata che proviene da un sito Web autorizzato, pertinente o attendibile.

Link a piè di pagina

Link che appaiono nella sezione inferiore (o “footer”) di un sito web.

Landing Page (pagina di destinazione)

Qualsiasi pagina web a cui un visitatore può accedere.
Un sito Web indipendente progettato per acquisire lead o generare conversioni.

Lead (obiettivo)

Una persona che potrebbe essere interessata o meno ai vostri prodotti e/o servizi. Un leader condivide volontariamente il proprio indirizzo email (e di solito altre informazioni personali o di contatto) in cambio di qualcosa che ritengono utile dal sito web.

Link Bait

Contenuto intenzionalmente provocatorio che mira ad attirare l’attenzione delle persone e ad attrarre link da altri siti web.

Link Building

Un processo progettato per rendere altri siti Web affidabili e pertinenti collegati al tuo sito Web per aiutarti a migliorare il posizionamento e la visibilità di ricerca organica. La costruzione di collegamenti può essere fatta come segue:

Realizzazione di contatti con media, blogger, influencer e webmaster.
Attrarre collegamenti editoriali in modo naturale, pubblicando vari tipi di contenuti di alta qualità o sensazionali.
Pagando per loro. Ad esempio, è possibile ottenere collegamenti tramite contenuti sponsorizzati, recensioni pagate o il pagamento di un tipo specifico di collegamento da visualizzare su un altro sito Web.

Link Equity

Il valore dei link in entrata, in termini di rilevanza, autorità e fiducia.

Link Farm

Quando un gruppo di siti Web è collegato insieme, di solito utilizzando programmi automatici, sperando di aumentare artificialmente le classifiche di ricerca. Una tattica di spam.

Lista nere

Elenchi compilati da motori di ricerca o utenti, che sono utilizzati per vietare o respingere gli spammer dai motori di ricerca.

M

Meta description

Un meta-tag nascosto nell’HTML di un sito che descrive il contenuto presente nella pagina. Utilizza da 12 a 20 parole, la breve descrizione che ti permette di controllare come viene descritta la tua pagina quando appare su una pagina dei risultati di ricerca. Tuttavia, non altera il tuo rank d’azione.

Meta keywords

Un metatag nascosto nell’HTML che contiene tutte le parole chiave pertinenti sul contenuto della tua pagina. Ciò non aiuta il tuo rank, in quanto è facile da manipolare.

Mobile-friendly

Una descrizione allegata a qualsiasi pagina web che sia facile da usare su un dispositivo mobile: telefoni cellulari o tablet.

Motore di ricerca

Un programma per computer che consente agli utenti di inserire una query per recuperare informazioni (ad esempio file, siti Web, pagine Web) dall’indice di tale programma (ovvero un motore di ricerca Web, come Google, indici di siti Web, pagine Web e file trovati sul World Wide Web). Un indice di ricerca viene generato e aggiornato utilizzando un crawler, con elementi che vengono analizzati e classificati da una serie di algoritmi.

Monetizzazione

Un termine per qualsiasi sito che genera entrate per l’editore web.

Esempio: la pubblicazione di annunci AdSense su un sito la monetizza.

mod_rewrite

Un modulo che può riscrivere gli URL richiesti nei server Web Apache. Se lo desideri, uno sviluppatore del sito può inserire URL e il programma li produrrà per essere compatibile con i motori di ricerca. Facendo ciò aumenta la possibilità che un sito venga indicizzato per un sito web dinamico guidato da un database.

Metriche sul rendimento

Metodi per misurare il modo in cui gli utenti interagiscono con le pagine Web e i contenuti. Alcuni esempi di metriche sulla partecipazione includono:

  • Tasso di conversione
  • Frequenza di rimbalzo
  • Tempo sulla pagina / sito
  • Nuovi visitatori vs. visitatori ricorrenti
  • Tempo di permanenza

N

nofollow

Se è posizionato prima di un collegamento, l’attributo (rel = “nofollow”) indicherà ai motori di ricerca che non trasferiscono alcun tipo di collegamento alla pagina a cui è collegato. Può anche essere collocato nella sezione principale di una pagina, in modo che tutti i collegamenti nella pagina non producano più il link di collegamento.

noindex

Quando vengono posizionati nella sezione principale di una pagina Web, i robot sapranno che questa pagina non deve essere indicizzata.

nicchia

Un mercato specifico o un’area di interesse costituita da un piccolo gruppo di persone molto appassionate.

O

Organica

Risultati della ricerca diretta dai motori di ricerca non pagati o sponsorizzati.

P

parola chiave

La parola o la frase che un professionista o un marketer SEO si propone di abbinare e classificare per ciò che gli utenti stanno cercando. Le parole utilizzate nelle pagine Web possono aiutare i motori di ricerca a determinare quali pagine sono più pertinenti da mostrare nei risultati organici quando un utente inserisce una query. Le parole chiave solitamente rappresentano temi, idee o domande.

PageRank (PR)

L’algoritmo di Google che esamina il profilo di collegamento in entrata di una pagina e valuta l’importanza della pagina in termini di importanza. Mentre questa è una misura potente di rank, PR non prende in considerazione la rilevanza dei link o quanto sia credibile la pagina. È puramente un valore numerico.

Pagine indicizzate

Pagine che sono state inserite nel database di un motore di ricerca (ad es. Google, Bing o Yahoo).

Frequenza di rimbalzo

Numero di utenti che accedono a un sito Web ed abbandonano senza visitare altre pagine, espresso in percentuale.

Percentuale di clic (CTR)

Il numero di clic ottenuti come parte del numero di impressioni pubblicate.

Esempio: la tua pagina viene vista 100 volte e cliccata 12 volte, CTR = 12%

Parametro URL

I valori aggiunti a un URL per tracciare da dove proviene il traffico (ovvero, quale collegamento ha fatto clic su qualcuno per scoprire il tuo sito Web o pagina web).

Pagejacking

L’atto manipolativo di copiare il contenuto da siti autorevoli e incollarlo sul tuo sito web per aumentare illegalmente il ranking. Il dirottamento delle pagine va contro le linee guida del motore di ricerca ed è molto disprezzato.

Q

R

reindirizzamento

Una tecnica che invia un utente (o motore di ricerca) che ha richiesto una pagina Web a una pagina Web diversa (ma ugualmente rilevante). Esistono due tipi di reindirizzamenti:

  • 301: permanente
  • 302: temporaneo

ranked

Dove viene visualizzata una pagina Web all’interno dei risultati di ricerca organici per una query specifica.

robots.txt

I robot è un file di testo, accessibile alla radice di un sito Web, che indica ai crawler dei motori di ricerca quali aree di un sito Web devono essere ignorate.

Referrer

 Dati URL che identificano l’origine della richiesta di una pagina web di un utente.

Responsive

Un sito Web progettato per adattarsi automaticamente alle dimensioni dello schermo di un utente, sia esso visualizzato su un desktop o dispositivo mobile.

rilevanza

Un modo in cui i motori di ricerca misurano il modo in cui il contenuto di una pagina web è connesso al contesto di una query di ricerca.

Reputazione online

La pratica di creare una percezione online positiva di un brand o di una persona, inclusi risultati di ricerca e social network, riducendo al minimo la visibilità delle menzioni negative.

Rich Snippet

Dati strutturati che possono essere aggiunti all’HTML di un sito Web per fornire informazioni contestuali ai motori di ricerca durante la scansione. Questa informazione può essere visualizzata nelle SERP, il che si traduce in un elenco migliorato, noto come frammento arricchito.

Ritorno sull’investimento (ROI)

Un modo per misurare le prestazioni delle attività SEO. Questo viene calcolato dividendo l’importo del reddito ottenuto attraverso la ricerca organica per il costo dell’investimento totale e quindi moltiplicando per 100.

Ricerca di parole chiave

Il processo di scoperta di temi, argomenti e termini rilevanti che i motori di ricerca inseriscono nelle loro ricerche, nonché il volume e il livello di concorrenza di tali termini. Questa pratica è possibile grazie a una varietà di strumenti gratuiti e a pagamento.

Ricerca Vocale

Un genere di tecnologia ad attivazione vocale che permette agli utenti di parlare su un dispositivo (di solito uno smartphone) per porre domande o eseguire una ricerca online tramite un motore di ricerca.

S

SEO

Il processo di ottimizzazione di un sito Web, nonché di tutti i contenuti di quel sito Web, in modo che appaia in posizioni di rilievo nei risultati organici dei motori di ricerca. SEO richiede una comprensione di come funzionano i motori di ricerca, ciò che le persone stanno cercando (cioè parole chiave e frasi chiave) e perché le persone cercano (intenzione). SEO di successo rende un sito attraente per gli utenti e i motori di ricerca. È una combinazione di tecniche (SEO On-Page) e marketing (SEO Off-Page).

SEM

Un termine generico per aumentare la visibilità di un sito Web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca, che comprende sia le attività retribuite che quelle organiche.

SEO On-Page

Tutte queste attività si svolgono all’interno di un sito web. Oltre alla pubblicazione di contenuti pertinenti e di alta qualità, la SEO nella pagina include l’ottimizzazione del codice HTML (ad esempio, tag title, meta-tag), l’architettura delle informazioni, la navigazione del sito Web e la struttura degli URL

SEO Off-Page

Attività di generazione della domanda e consapevolezza del brand che si svolgono al di fuori di un sito web. Oltre ai link di costruzione, le tattiche promozionali possono includere social media marketing, content marketing, email marketing, marketing influente e canali di marketing anche offline (ad esempio TV, radio, cartelloni pubblicitari).

schema

Una forma di microdati che, una volta aggiunta a una pagina Web, crea una descrizione migliorata (comunemente denominata rich snippet), che appare nei risultati della ricerca.

SERP (pagina dei risultati del motore di ricerca)

I motori di ricerca della pagina vengono mostrati agli utenti dopo una ricerca. In generale, i motori di ricerca mostrano circa 10 risultati di ricerca organici, ordinati per rilevanza. A seconda della query, è possibile visualizzare altre funzioni di ricerca, tra cui:

  • Annunci di pagamento
  • immagini
  • notizie
  • Blog
  • video

sitelink

Fino a sei collegamenti scelti algoritmicamente che appaiono sotto l’elenco per lo stesso sito Web per un risultato di ricerca organica meglio classificato. Le pagine possono essere bloccate dall’apparire come link ai siti all’interno di Search Console o Bing Webmaster Tools.

Sitemap (mappa del sito)

Un elenco di pagine su un sito Web. Esistono due tipi di sitemap:

HTML: questo tipo di mappa del sito, generalmente organizzata per argomento, aiuta gli utenti a navigare su un sito web.
XML: questo tipo di sitemap fornisce ai crawler un elenco di pagine Web su un sito Web.

Social media

Piattaforme (siti Web e applicazioni) in cui gli utenti possono interagire tra loro, nonché creare, condividere e consumare contenuti.

spammer

Una persona che manipola e sfrutta le linee guida dei motori di ricerca per ottenere una posizione più alta per un sito.

sottodominio

Una sezione separata che esiste all’interno di un dominio principale. Ad esempio: https://shop.webprofit.it/ è un sottodominio che opera all’interno del dominio principale di https://www.webprofit.it/

sito web

Una raccolta di pagine Web ospitate insieme sul World Wide Web.

Sito affiliato

Un sito che vende prodotti e/o servizi per conto di un altro sito Web. Dirige i visitatori verso un altro sito Web per completare la vendita. Il sito affiliato guadagna commissioni per il referral.

Strumento di analisi

Qualsiasi programma che aiuti a raccogliere e analizzare dati sull’uso del sito web. Google Analytics è un programma di analisi popolare e molto potente.

T

Tasso di conversione

Il tasso di visitatori che diventano clienti o si avvicina di un passo all’essere cliente.

Testo nascosto (Hidden text)

Testo HTML nascosto per gli utenti, ma visibile ai motori di ricerca. Questa è anche considerata una tattica di spam SEO, dal momento che è generalmente utilizzata per manipolare il rank.

tassonomia

Organizzare e classificare un sito Web per massimizzare la capacità di cercare contenuti e aiutare gli utenti a completare le attività desiderate sul sito.

Tempo di caricamento della pagina

La misura del tempo richiesto per caricare completamente una pagina. Il tempo di caricamento della pagina è un segnale di rank importante secondo Google, poiché corrisponde a un’esperienza utente positiva.

traffico

Le persone (e talvolta i bot) che visitano il tuo sito web.

U

URL (Uniform Resource Locator)

Conosciuto anche come indirizzo web, l’URL è una posizione unica e specifica per pagine Web, indirizzi e-mail o file.

usabilità

Un termine generico usato per descrivere quanto sia facile per un utente fare cose su un sito web, sia che si tratti di navigare, cercare informazioni, effettuare un acquisto, ecc.

User Agent

L’intermediario tra un robot e un server web che offre informazioni di base sull’origine della visita a un sito web.

Esempio: Googlebot / 2.1 è un agent che codifica il testo e le informazioni utilizzate da Googlebot.

UX (Esperienza utente)

Il sentimento generale degli utenti continua dopo aver interagito con un brand, la sua presenza online e i suoi prodotti/servizi.

V

Visitatori unici

Persone che hanno visitato il tuo sito Web in più occasioni per un periodo di tempo. Se un utente accede al tuo sito in diverse occasioni, sarà considerato come un visitatore unico. Si dovrebbe considerare questo quando si monitora il traffico del tuo sito, dal momento che le visite a più pagine potrebbero non essere uguali al numero di utenti.

visibilità

L’importanza e le posizioni occupate da un sito Web all’interno dei risultati di ricerca organici.

W

webspam

Qualsiasi metodo che esiste unicamente per imbrogliare o manipolare algoritmi e/o utenti del motore di ricerca.

Webmaster Tools

Un’applicazione che fornisce informazioni su come Google vede un sito web. Prima del 2015, questa applicazione si chiamava Google Webmaster Tools, ma ora si chiama Search Console. Bing ha anche un programma come questo chiamato Bing Webmaster Tools.

White Hat

Tattiche conformi alle linee guida per i webmaster di Google.

WordPress

Un popolare sistema di blogging e gestione dei contenuti.

X

XML (linguaggio di markup estensibile)

Un linguaggio di scripting utilizzato dai programmatori per definire le proprietà di una pagina, un documento o un sito.

Y

Yahoo

Yahoo è nato nell’aprile del 1994 ed è stato un motore di ricerca e un portale incredibilmente popolare negli anni ’90. La ricerca di Yahoo era per lo più di origine umana, almeno fino al giugno 2000, quando un motore di ricerca sconosciuto all’epoca chiamato Google iniziò a guidare i risultati di ricerca organici di Yahoo. Tale accordo è continuato fino al 2004, quando Yahoo ha iniziato a utilizzare la propria tecnologia di ricerca. Dal 2010, i risultati di ricerca organici di Yahoo sono stati guidati dal motore di ricerca di Microsoft, Bing.

Yandex

Il motore di ricerca più popolare in Russia, Yandex è stato fondato il 23 settembre 1997 da Arkady Volozh e Ilya Segalovich.

Z

Condividi per aumentare la visibilità del post...