Facebook, Instagram e Messenger smetteranno di funzionare su questi dispositivi

I social network sono diventati uno strumento indispensabile per gli utenti nelle loro attività quotidiane. In questo panorama, Facebook, Instagram e Messenger giocano un ruolo prioritario e i numeri che li supportano ne sono la prova.

windows phone mobile
Windows Phone Mobile

Fino all’inizio dell’anno scorso, in media, gli utenti di Instagram trascorrevano 53 minuti al giorno, solo cinque minuti in meno degli utenti di Facebook. Gli utenti di Snapchat hanno trascorso 49,5 minuti, secondo SimilarWeb.

Nel caso di Facbeook, si stima che il numero di utenti Facebook attivi mensili abbia superato i 2,2 miliardi, mentre 1,4 miliardi di essi lo utilizzano quotidianamente. Al momento, Messenger conta altri 300 milioni di utenti attivi ogni giorno.

Le piattaforme scompaiono in questi dispositivi

In una sorta di mantenimento e valorizzazione di queste cifre, su base continuativa, l’impero di Mark Zuckerberg rende costanti aggiornamenti su questi servizi, che pur cercando di migliorare l’esperienza dell’utente, rendono anche queste piattaforme inutilizzabili in alcuni dispositivi.

In questo senso, come riportato dal sito web Engadget, a partire dal prossimo 30 aprile, Facebook, Messenger e Instagram smetteranno di funzionare su dispositivi che utilizzano il sistema operativo Windows Phone di Microsoft.

Anche se questa misura non si limita esclusivamente ad un aggiornamento per i servizi di proprietà di Facebook, ha a che fare con il fatto che l’ultima versione mobile di Windows 10 dovrebbe perdere il supporto ufficiale di Microsoft il prossimo dicembre.

Cosa è importante sapere

Con questa mossa, che è stata confermata da un portavoce di Microsoft sul sito sopra citato, gli utenti di Windows Phone dovranno utilizzare le versioni web di Facebook, Instagram e Messenger per continuare a godere del loro servizio.

Per diversi mesi, vari media hanno riferito che Instagram avrebbe inviato una notifica ai propri utenti, avvertendoli che l’applicazione non sarebbe più disponibile su Windows Phone dalla fine di questo mese. Mentre WhatsApp dalla fine del 2017, ha smesso di supportare i nuovi utenti in Windows 8.0.

Sebbene non sia noto con certezza quanti utenti saranno interessati da questa misura, è certo che Facebook, Instagram e Messenger sono tra le applicazioni più scaricate da Microsoft Store. Riconoscendo che, secondo Microsoft, fino allo scorso ottobre in tutto il mondo ci sono stati in totale un miliardo e 500 milioni di utenti che utilizzano computer basate su una qualsiasi delle versioni del proprio sistema operativo, in questo modo è possibile tracciare un prospetto del numero di persone interessate.

Condividi per aumentare la visibilità del post...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *