Creare un logo, la vera faccia dell’azienda

Per logo si intende un’opera grafica che aiuta i consumatori a identificare determinati prodotti di una azienda sul mercato.

Un logo può essere semplice o complesso. Di solito si tratta del nome dell’azienda scritto in un modo particolare usando specifici colori e font (Coca Cola), altre volte invece si utilizzando dei simboli caratteristici, basti pensare alla Apple o Mercedes.

Il logo deve essere unico, appropriato per il prodotto offerto, riconoscibile, facilmente ricordabile e flessibile nei vari contesti.

Caratteristiche tecniche principali

Il Font: deve essere chiaro e facilmente leggibile e non deve distrarre il consumatore da una eventuale icona che abbiamo integrato.

Come già precedentemente detto, la scritta deve essere adattabile nelle più disparate situazioni che possono presentarsi e con questo intendiamo che deve andar bene contemporaneamente per il sito web aziendale , per un articolo di giornale, scritte su t-shirt ecc…

Il font deve rispecchiare il carattere di chi acquista il prodotto. Se quello che tu offri è indirizzato a una classe sociale elevata (oggetti di lusso) dovresti usare un Font elegante come quelli presenti in questa pagina http://www.dafont.com/it/theme.php?cat=601 , se invece hai intenzione di commercializzare prodotti per teenager dovresti optare per qualcosa di moderno, distorto, stile graffiti come questi che trovi qui http://www.dafont.com/it/theme.php?cat=108

I Colori: i colori splendenti, luminosi come il giallo e il rosso attirano l’attenzione e rendono più felici le persone.

Stai Attento a scegliere i colori più appropriati per il tuo target di riferimento, ad esempio se da noi il bianco è considerato il colore della purezza, in Asia è il colore della morte;

Utilizza anche più colori alla volta, pensa che multinazionali come Ebay e Google hanno optato per un logo multicolore e ciò non ha prodotto effetti negativi sull’andamento aziendale.

E’ scontato precisare che è preferibile scegliere colori differenti dai loghi delle aziende concorrenti per in modo da distinguersi netto da esse.

Proporzioni: il nostro logo deve essere sempre leggibile (chiaro) anche se subisce dei rimpicciolimenti o ingrandimenti, in altre parole Flessibile!.

Per le loro costruzioni perfette, gli antichi greci utilizzavano una formula segreta. Evitando di entrare nel campo matematico, dovete solo sapere che il lato più grande del vostro logo deve essere 1.62 volte più lungo del lato più corto.

Se per esempio fissiamo una lunghezza di 320px, il lato più corto rappresentato dall’altezza misurerà 198px (320/1.62).

La psicologia delle forme

Il nostro cervello percepisce diverse emozioni a seconda delle forme utilizzate per creare il nostro logo:

  • Cerchi, ovali e ellissi trasmettono un messaggio positivo e emozionale (amicizia, amore, unità, relazione, fratellanza).
  • Forme triangolari o squadrate suggeriscono stabilità, professionalità, potenza. In questo modo viene rappresentata la mascolinità.
  • Per loro natura, le linee orizzontali rappresentano tranquillità e calma invece quelle verticali forza e aggressività.

Prima di creare il logo scrivi una lista con tutte le caratteristiche che deve possedere, ciò significa che devi conoscere l’azienda meglio dell’imprenditore stesso.

Dopo che avrai capito quale è il messaggio da trasmettere ai consumatori, sarai in grado di scegliere la forma più adeguata.

La creatività è la chiave del successo di un logo aziendale, noi possiamo solo darvi dei consigli ma il resto è tutto nelle vostre mani!

Condividi per aumentare la visibilità del post...
Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *