Cosa sappiamo del Samsung Galaxy Note 10

Uno degli smartphone più attesi dell’anno, da cui si aspetta alcune novità nel design e tecnologia, che mirano ad accrescere Samsung come leader nelle vendite globali; ovvero il Galaxy Note 10 .

Note 10 +

Stiamo parlando di uno dei dispositivi di punta della compagnia sudcoreana che ha vissuto momenti di gloria e di dolore. Per la prossima generazione sono previste opportunità, non solo a causa di ciò che si presume venga offerto al consumatore, ma perché i loro due principali rivali non vivono il loro momento migliore.

Prime foto “reali” del Galaxy Note 10

Come tutti gli smartphone in arrivo sul mercato, la prossima ammiraglia di Samsung è stata oggetto di speculazioni, teorie e divulgazioni sul suo design, sulla tecnologia e sulle nuove funzionalità.

Questa settimana ce n’è stata un’altra, questa volta per conto di TechTalkTV, che ha diffuso quello che dovrebbe essere il nome ufficiale: Galaxy Note 10+, quindi l’aggettivo ‘Plus’ sostituirà il ‘Pro’.

Inoltre, il canale pubblico di YouTube ha postato su Twitter alcune presunte immagini reali del nuovo dispositivo, che confermerebbero molte delle teorie riguardanti il ​​design e lo schermo; una singola fotocamera anteriore a forma di goccia al centro della parte superiore del display, che descrivono come “una tacca senza cornice”.

Un altro dettaglio che potrebbe essere confermato, è che la parte posteriore avrebbe tre telecamere in una configurazione verticale con una cornice arrotondata alle estremità, anche se non è possibile verificare l’esistenza di un ToF che accompagnerebbe i soliti sensori.

Le fotografie di questi Galaxy Note 10 darebbero più forza ai renders pubblicati nelle ultime settimane.

Cosa si sa delle caratteristiche

Questo smartphone cercherà di essere il più potente e superiore ai suoi fratelli Galaxy S10 presentati lo scorso marzo, tra le caratteristiche che sono state sollevate, sono:

  • Display Infinity-O da 6,3 e 6,7 pollici
  • Un processore Snapdragon 855 o Exynos 9825
  • RAM di 8 e 12 GB, a seconda della versione (secondo SlashLeaks)
  • Una batteria da 4.500 mAh
  • Ricarica rapida da 45 watt
  • Jack per le cuffie sarà rimosso
  • Includerebbe un pulsante per l’accesso diretto a Bixby

Opportunità e sfida allo stesso tempo

Samsung dovrebbe presentare Galaxy Note 10 in agosto e, con questo, impostare le loro aspettative per registrare un volume elevato di vendite alla fine dell’anno.

Sulla base di ciò che abbiamo visto, si può concludere che ha una grande opportunità che, se non capitalizzata, potrebbe diventare una grave battuta d’arresto per l’azienda.

Perché? Durante il primo trimestre di quest’anno, Samsung ha venduto 71,9 milioni di smartphone a livello globale, superando Huawei che ha fornito 59,1 milioni di dispositivi e Apple con 36,4 milioni di iPhone, secondo i dati IDC.

Rimanere ai vertici fa bene alla Corea del Sud, soprattutto considerando che, secondo varie fonti, il Galaxy S10 sia risultato interessante per il consumatore, secondo i dati della compagnia stessa, ha registrato un record di vendite anticipate con il 50% in più rispetto al S9, questo solo in LATAM.

A ciò va aggiunto che Huawei ha vissuto mesi complicati derivati ​​dagli Stati Uniti, mentre Apple ha appena perso Jony Ive, responsabile del design e considerato responsabile di alcuni dei prodotti più emblematici del compagnia, l’iPhone tra di loro.

Tuttavia, e in base al rilascio dei dati per il secondo trimestre dell’anno, Samsung ha come svantaggio il fatto che ha perso forza nelle vendite, durante il 2018 ha avuto un calo del 7,2 percento, mentre tra gennaio e Il marzo di quest’anno è diminuito dell’8,1%.

Se il Galaxy Note 10 non è attraente per il consumatore, potrebbe non avere l’impatto previsto e desiderato sulle vendite del marchio per compensare la perdita di slancio manifestata negli ultimi mesi.

Condividi per aumentare la visibilità del post...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *