Come ottenere più visitatori sul proprio blog

Molto spesso per promuovere il proprio sito, per aumentare i visitatori, viene investito denaro tramite gli annunci a pagamento su Google e su Facebook senza avere poi i ritorni desiderati o comunque spendendo cifre considerevoli. Allo stesso modo spesso vengono acquistati servizi Seo che si dimostrano inefficaci e che a volte rischiano anche di penalizzare. Fare marketing è un’attività complessa in cui molti non riescono, e solo pochi riescono ad attirare un pubblico vasto. Ci sono però delle strategie che, se applicate correttamente, possono dare ottimi risultati anche per attività Seo fai-da-te semplicemente utilizzando potenti strumenti analitici. Vediamo quali.

Scegliere le parole chiave più adatte

Quando si selezionano le parole chiave, molti la maggioranza punta sulle parole chiave più cercate. Il problema è che quelle parole specifiche sono altamente competitive ed i siti più affermati avranno sempre un ranking più elevato che influenzerà i risultati della ricerca. Alcune delle migliori keywords da selezionare sono quelle che rientrano in una fascia media di competitività, denominate “mid-tail”. Non saranno le più richieste, ma continueranno a ricevere ampie quantità di ricerca. Si tratta di parole chiave molto competitive, ma più brevi di frasi eccessivamente lunghe (long-tail). Un esempio potrà chiarire meglio.

Parola chiave principale: “scarpe nere

Mid-Tail: “tacchi a spillo neri

Long-Tail: “marche di scarpe nere con tacco alto a spillo

Le possibilità di posizionarsi per una mid-tail sono più alte e preservano anche una buona quantità di ricerche, a differenza delle long-tail.

SEMRush è una piattaforma incredibile utile a svolgere il processo di selezione. Consente di eseguire dei report sulle “parole chiave Top” che possono essere ordinati dal più alto al più basso volume di ricerca. Le keywords giuste da selezionare sono quelle che si trovano verso il centro dell’elenco. Anche se questo strumento è di libero utilizzo, solo alcune informazioni saranno disponibili, mentre per ottenere report completo occorre creare un account pro a pagamento. Ne vale però davvero la pena in quanto può fornire un supporto importante per stabilire le parole chiave e per lo sviluppo di nuove idee.

Creare contenuti di qualità e che generano interazioni

Questo è un fattore fondamentale per generare traffico verso un blog. Senza un contenuto utile e stimolante il traffico del sito stenterà sempre a decollare. Per la scelta di contenuti interessanti da trattare può tornare utile uno strumento utilizzato dai più esperti: si tratta di BuzzSumo. Basta inserire le parole chiave in precedenza raccolto e Buzzsumo restituirà un elenco di articoli al top correlati a quelle keywords. Trarre ispirazione da questi articoli può rivelarsi una risorsa preziosa.

Quando si parla di creare contenuti di qualità, non ci si riferisce solo agli articoli pubblicati ma a tutto il sito web in generale, anche il design deve essere professionale, intuitivo e reattivo. Questa è la prima cosa che un visitatore nota, anche prima di leggere un articolo.

Come promuovere i propri contenuti

Una buona strategia per curare l’aspetto promozionale, invece del classico email-marketing, è quella di contattare utenti che hanno condiviso contenuti simili ai propri. Anche in questo caso Buzzsumo è di nuovo lo strumento ideale da utilizzare. Una volta digitate le parole chiave ed avuto in risposta gli articoli correlati, di fianco ad essi sarà indicato il totale delle condivisioni sui vari social network. Si può anche ordinare l’elenco in base al numero di condivisioni. Cliccando sul numero di condivisioni potranno essere visualizzate le utenze interessate con cui si ci proverà a mettere in contatto.

Condividi per aumentare la visibilità del post...
Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *