Come guadagnare con le vostre foto?

Monetizzare i propri post o tweet rispettivamente su Facebook e Twitter può sembrare una buona strategia di guadagno, tuttavia anche il settore fotografico, ora accessibile a chiunque grazie alla sempre maggiore diffusione di smartphone e tablet studiati apposta per selfie e multimedia, offre delle buone possibilità di ricavare denaro dalle proprie passioni, garantite dall’opportunità di offrire contenuto in grado di essere viralizzato in pochi attimi, se caricato sulle giuste piattaforme.

La nostra esplorazione alla ricerca di un mercato online o di una piattaforma che monetizzi e valorizzi le immagini da noi scattate parte con Snapwire, disponibile anche in versione iOS, dove si incontrano le necessità di fotografi e futuri potenziali acquirenti. Chi necessita di particolari immagini può infatti creare una “Request” in cui vengono spiegati i termini dell’accordo, in seguito al quale i venditori interessati proporranno le proprie immagini. Chi naturalmente saprà accontentare al meglio le richieste, potrà aggiudicarsi l’offerta in denaro proposta.

Tra le alternative per monetizzare foto di stampo più recente abbiamo poi Fotolia, una piattaforma intelligente in cui gli utenti possono caricare i propri scatti, categorizzandoli ed ottimizzandoli molto dettagliatamente. Chi desidererà acquistare le foto da noi proposte utilizzerà degli speciali crediti, che hanno un prezzo non costante, bensì variabile a seconda della frequenza e qualità dell’acquisto. Per ogni immagine così acquistata, l’autore potrà ovviamente guadagnare, di norma con percentuali che vanno dal 20 fino al 65% circa. Fotolia è una risorsa utilizzata da molti professionisti in cerca di abbonamenti e pacchetti di foto di qualità, perciò consigliamo caldamente questa alternativa nel caso in cui si avessero a disposizione molte immagini da monetizzare.

Tra i veterani della monetizzazioni delle foto degli utenti non può inoltre mancare iStockPhoto, di Getty Images, e lanciato da oltre 15 anni sulla scena Web. Si tratta di un fornitore di immagini royalty free, che offre micropagamenti strutturati sulla base di acquisizione e vendita crediti. Le immagini accettate sono di varia tipologia, tra cui anche realizzazioni di tipo vettoriale e animazioni Flash. Per poter vendere le proprie immagini, tutti gli aspiranti fotografi compileranno un breve questionario online circa gli scopi del sito, le conoscenze fondamentali in materia di imaging e fotografia, dopodiché le immagini uploadate saranno scrutinate per conoscerne i gradi di qualità e di coerenza con gli scopi del sito. Una volta superata questa fase, potremo caricare le nostre immagini e monetizzarle con compensi compresi tra il 15 ed il 20%. E’ tuttavia possibile firmare un’esclusiva con iStockPhoto, che eleverebbe la remunerazione oltre il 40%.

Una piattaforma online dai simili scopi è Shutterstock, nata qualche anno dopo iStockPhoto, specializzata in immagini free stock, grafica vettoriale ed illustrazioni. Il suo intervento è mirato a fungere da marketplace online in cui i creatori di contenuti digitali possano trovare degli acquirenti validi. Ai fotografi viene richiesto, in via preliminare, di caricare una decina di immagini, che saranno sottoposte ad una breve review per verificarne la compatibilità con il sito. Una volta approvato il nostro profilo, potremo categorizzare e taggare le nostre immagini. Dopo che esse saranno state caricate, sarà possibile ricevere una piccola commissione ogni volta che un utente deciderà di cliccarla e scaricarla. I progetti creativi dei nostri acquirenti saranno spesso basati sulla ricerca di immagini 4K ed in alta definizione, perciò assicuriamoci di avere a portata di mano fotografie che rispettino tali requisiti.

Consideriamo infine le potenzialità di Dreamstime, community a livello globale in cui possiamo iscriverci sia in veste di Designer, per scaricare immagini stock del tutto libere da diritti ed utilizzarle nei nostri progetti, che di Fotografi: quest’ultimo profilo ci permette di ottenere percentuali di guadagno che possono oltrepassare il 60% da ogni download da parte degli utenti interessati. Le categorie proposte da questo sito di immagini stock sono varie ed eterogenee, e ci consentiranno di certo di trovare spazio fotografando i nostri soggetti preferiti. Dotato anche di un’app Android/iOS, Dreamstime è un’agenzia in grado di fornire prezzi competitivi e percentuali extra di guadagno che possono anche sfiorare, in alcuni casi, il 100%.

Abbiamo così a disposizione una vasta sfera di opzioni per monetizzare le nostre foto: non abbiamo perciò ulteriori esitazioni, ed iniziamo subito a guadagnare con il nostro hobby preferito, unendo qualità alla passione per l’immagine.

Condividi per aumentare la visibilità del post...
Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *