Black Friday e Cyber Monday, 6 operazioni da fare

In una società  orientata al consumismo, in cerca di soddisfazione post-acquisto, nel corso degli anni si sono susseguite alcune usanze commerciali: saldi, mercatini dell’usato, ecc. L’ obiettivo di questi eventi è quello di accelerare le vendite in termini di volume ma anche di effettuare una rotazione delle scorte per prepararsi alle nuove stagioni.

Negli ultimi anni, due eventi stanno diventando popolari in Italia: il Black Friday e il Cyber ​​Monday.

Queste giornate sono nate negli Stati Uniti, poi diffuse in Canada e nel Regno Unito per raggiungere oggi paesi come l’India, il Messico e l’Italia.

DUE GIORNI PER AUMENTARE IL TUO TRAFFICO

BLACK FRIDAY

Il Black Friday è il giorno dopo il Ringraziamento negli Stati Uniti, si svolge sempre il quarto giovedì di novembre. Questo venerdì è sinonimo di inizio dello shopping natalizio.

L’evento è un massimizzatore di vendite senza eguali per le aziende. Questi ultimi offrono sconti senza precedenti su qualsiasi tipo di prodotto e i marchi più importanti, grazie al Black Friday, hanno migliorato il loro fatturato. Questo giorno di super-vendite ha generato quasi $ 51 miliardi negli Stati Uniti nel 2016.

Il Black Friday 2017 si terrà il 23 novembre.

CYBER ​​MONDAY

Il Cyber ​​Monday è un evento finalizzato a incrementare le vendite online  permettendo ai consumatori di beneficiare di importanti sconti.

Ideato nel 2005, il Cyber ​​Monday è nato in modo naturale dopo che molte aziende hanno notato l’aumento delle vendite il lunedì successivo il Ringraziamento. Il Cyber ​​Monday si svolge sempre il lunedì successivo al Black Friday.

Il Cyber ​​Monday 2017 si terrà il 27 novembre.

Questi due giorni che mirano a generare un volume di vendite considerevole possono rapidamente diventare drammatici per un’azienda, se mal gestiti.

Scopri di seguito le “6 cose da preparare per il Black Friday, Cyber ​​Monday e altro ancora”.

I 6 PASSI DA SEGUIRE PER ESSERE PRONTI

1 – PREPARA IL TUO SITO PER MIGLIAIA DI CONSUMATORI.

Durante il Black Friday e il Cyber ​​Monday, il sito Web verrà messo duramente alla prova. Un sovraccarico di operazioni può causare molto rapidamente la saturazione del server e causare l’arresto anomalo del sito. I cosiddetto bug, il tuo sito deve prima di tutto essere efficiente in termini di velocità e fluidità. Nel Black Friday 2016, il caricamento medio di una pagina era di 5,3 secondi. È stato dimostrato che il 40% degli utenti abbandona la navigazione oltre i 3 secondi di caricamento.



Suggerimenti:

  • Contatta il tuo provider dell’hosting per rivedere temporaneamente i limiti del tuo traffico web.
  • Comprimi e riduci le tue immagini per ottimizzare i tempi di caricamento del sito.

2 – Non dimenticare M-COMMERCE!

Al Black Friday 2016, le visite su dispositivi mobili e tablet rappresentavano il 54% del traffico. È quindi essenziale adattare il tuo sito web ai contenuti mobili.  Inoltre, 1/3 degli acquisti è stato dedicato ai cellulari, il che dimostra l’ importanza della navigazione mobile nei prossimi anni.

Suggerimenti:

  • Verifica che il tuo sito superi il test di contabilità di Google per assicurarti che il tuo sito sia progettato in una varietà di formati.
  • Verifica la navigazione dei tuoi siti tramite dispositivo mobile per verificare che le tue immagini, i testi e le impostazioni di navigazione si adattino a diversi tipi di display.

3 – IMPOSTARE UNA STRATEGIA DI MAILING.

L’email non è morta, tutt’altro. Al Black Friday 2016 l’e-mail ha generato traffico per un quarto delle vendite. La posta elettronica rimane uno strumento che crea un rapporto diretto con i consumatori, per questo non dovrebbe essere trascurato.

Suggerimenti:

  • Scegli attentamente i giorni di invio delle tue e-mail.
  • Usa parole chiave per aumentare il traffico.
  • Personalizza le tue mail grazie alle informazioni sui clienti.
  • Evidenzia i tuoi prodotti più popolari.

4 – Facilitare L’ACQUISTO.

Semplificare il processo di acquisto sul tuo sito renderà i tuoi clienti più capaci di confermare il loro carrello. L’importante è essere chiari e precisi nell’offerta.

Suggerimenti:

  • Contrassegnare i saldi per separare ciò che è in saldo da ciò che non lo è.
  • Ottimizzare i resi dei prodotti.
  • Facilitare il processo di pagamento.

5 – USA I POPUP.

Alcuni timorosi visitatori possono abbandonare il sito all’atto dell’acquisto e per questo è preferibile usarli. La cosa importante è che i pop-up vanno gestiti con cautela in modo che non siano troppo invadenti.

Suggerimenti:

  • Indirizza i tuoi potenziali clienti al pagamento tramite pop-up, ad esempio con i codici sconto.
  • Utilizza i popup per acquisire indirizzi email.
  • Integrare un numero ragionevole di pop-up per evitare lo spam.

6 – far tornare I clienti di nuovo SUL SITO.

Con i pop-up citati al numero 5 è importate far ritornare i propri potenziali clienti, ricordandogli i carrelli abbandonati o applicando una spedizione personalizzata.

Suggerimenti:

  • Stabilire il traffico acquisito durante il Black Friday.
  • Contattare i clienti che non hanno completato l’atto di acquisto.
  • Riproporre i carrelli abbandonati entro un’ora.

Questi due giorni devono essere dei punti di forza e non punti deboli nei risultati dell’ultimo trimestre e nei risultati annuali.

Non trascurarli! Con il nostro consiglio, hai tutte le carte in regola per rendere il tuo primo Black Friday un successo o migliorare le tue prestazioni rispetto al 2016.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *