Black Friday, come preparare un e-commerce a competere con Amazon

Con il Black Friday dietro l’angolo (23 novembre) e il suo “fratello minore”, il Cybermonday (26 novembre), inizia la grande stagione commerciale, che si protrarrà per tutto il Natale e si concluderà con le vendite di gennaio.

Black Friday 2018

Numerosi produttori cercheranno di introdurre nel mercato italiano anche il Single Day (11 novembre) o come lo chiamano i cinesi il Guanggun Jie. Una festa che probabilmente non avrete mai nemmeno sentito nominare.

In poche parole, dal 2011 i siti di Alibaba Taobao e Tmall vendono beni per circa un miliardo di dollari e nel 2012 il Singles Day ha sorpassato il Cyber Monday, imponendosi ufficialmente come la giornata di shopping online più grande del mondo.

Il numero di negozi tradizionali che si aggiungono al commercio elettronico per cercare di ampliare le loro vendite attraverso Internet è in costante aumento. E uno delle domande più grandi che si pone a queste aziende è se scommettere direttamente su Internet o mostrare le loro offerte attraverso Amazon (la metà delle loro vendite totali proviene da venditori esterni, a secondo dell’azienda).

Amazon è chiaramente il leader indiscusso nel commercio elettronico. Il gigante dell’e-commerce ha raggiunto oltre 100 ordini ogni minuto nel 2017, con un totale di 53 milioni di ordini l’anno scorso, secondo quando afferma il rapporto Top 300. Il Black Friday 2017 è stato il giorno con il maggior numero di vendite di Amazon in Italia, con oltre 2 milioni di unità ordinate in 24 ore, al ritmo di più di 24 articoli al secondo, secondo i dati della stessa società. Inoltre, sempre più consumatori effettuano le loro ricerche su Amazon e non su Google.

Come competere con Amazon?

“Chi scommette solo sulle vendite attraverso Amazon corre il rischio che, se quel canale funziona, abbandoni altri modi di commercializzare la sua offerta. Questi significa scommettere su una singola piattaforma ed è negativo per qualsiasi azienda, perché ci si affida nelle loro mani”.

Per poter competere con successo nei confronti Amazon, è essenziale rafforzare il brand, in modo che possa conquistare la fiducia dei consumatori, generare traffico verso l’e-commerce e fidelizzare la clientela una volta che si sono collegati. In questo senso, si raccomanda 15 azioni su cui fare affidamento per il prossimo Black Friday e la settimana natalizia, il momento migliore per le vendita sulla maggior parte dei prodotti:

Web design orientato alla conversione

Prima dell’arrivo del grande evento, si dovrebbe rivedere la struttura del sito Web per migliorarla se possibile:

Sulla base della definizione di obiettivi e KPI di valore per il business, utilizzare un framework CRO (Conversion Rate Optimization) basato su criteri di chiarezza, urgenza, rilevanza, distrazione e ansia; monitorare le prestazioni web: tassi di rimbalzo e conversione, tempo medio di visite, pubblico, ecc. riprogettazione delle pagine in base agli approfondimenti forniti dagli strumenti di misurazione; Conoscere il comportamento degli utenti durante il loro processo di acquisto – prima di accedere sul Web e all’interno del sito – sono alcune delle misure da adottare.

Compreso, prevenire una eventuale straordinaria crescita delle visite che potrebbe far crollare l’ecommerce se la strategia ha particolarmente successo durante il Black Friday.

Inoltre, è opportuno individuare quali link esterni avvantaggiano il sito ed eliminare quelli che danneggiano, per trasformare l’ecommerce in un punto di riferimento per i motori di ricerca e sincronizzare le directory (Google, Facebook, Twitter o Instagram e altri siti specializzati come Tripadvisor, ecc.)

Migliora l’esperienza dell’utente

L’analisi del web dovrebbe inoltre garantire che l’acquisto all’interno dell’e-commerce sia facilitato al massimo. Ad esempio, evitando passaggi inutili e offrendo la più ampia gamma possibile di mezzi di pagamento. L’introduzione di una chatbot sulla pagina è un altro elemento interessante.

Valori e comportamenti

Per identificare gli obiettivi di un brand o di un prodotto, oltre all’analisi del traffico verso il Web o il blog, con Google Analytics, ecc., è anche conveniente studiare i social network. In questo modo è possibile scoprire informazioni rilevanti oltre la posizione, le fasce d’età o il livello socioeconomico: si tratta di comprendere i loro valori, interessi, comportamenti, ecc., al fine di attirare traffico rilevante.

Quindi, se si rileva che i suoi clienti sono persone sensibili alle cause sociali, si dovrebbe evidenziare quali azioni si sviluppa a favore della conservazione dell’ambiente, del sostegno per le persone svantaggiate, ecc. Si tratta di promuovere uno stile di vita intorno all’offerta di prodotti.

Spedizione e reso gratuiti

Il “fenomeno Amazon” ha modificato molti aspetti del modo in cui gli utenti effettuano acquisti. Gli e-commerce che non includono la spedizione e i resi gratuiti durante il Black Friday saranno penalizzati dai consumatori. Come minimo, è conveniente offrire loro al prezzo più basso possibile per aumentare le conversioni.

Personalizzazione

Creare un’esperienza il più personalizzata possibile per ciascun utente è una delle grandi risorse per i piccoli e-commerce, al contrario dell’attenzione generalizzata che troveranno in Amazon.

La personalizzazione può consentire all’e-commerce di organizzare promozioni speciali o esclusivi lanci “su misura”, in base agli interessi di ciascun cliente, evitando la necessità di competere solo sui prezzi.

Identificare le tendenze

Analizzare quale parole sono collegati ai termini di ricerca, attraverso strumenti come Google Trends, aiuta anche a migliorare i messaggi. Ad esempio, individuare se i consumatori sono sempre più interessati agli sconti o alla spedizione veloce o gratuita.

Un altro approccio da tenere in considerazione è che molti degli acquisti effettuati durante il Black Friday sono intesi come regali di Natale. In questo senso, le donne tendono ad essere più lungimiranti, rispetto agli uomini, che effettuano gli acquisti all’ultimo momento, in percentuale maggiore.

Specializzazione

Di fronte all’offerta globale di Amazon, è conveniente aumentare il posizionamento. La specializzazione proietta l’immagine di esperti per la costruzione del brand, offrendo prodotti di alta qualità, design “esclusivi”, rari e all’avanguardia … È fondamentale distinguersi dalla concorrenza.

Migliorare le informazioni

Un altro modo per catturare l’attenzione del pubblico e creare una migliore relazione tra il cliente e il prodotto è quello di offrire informazioni il più complete possibile: aggiungere video, manuali, migliorare le caratteristiche, integrare domande frequenti, ecc. È un altro modo per vincere la sfida contro Amazon, che non si concentra così tanto su questi aspetti e offre un’esperienza più fredda.

Migliorare il contenuto e fornire consulenze specializzate aiuta a costruire la reputazione di un’azienda esperta in quella nicchia di mercato.

Intrattenere

Di fronte al Black Friday, un’opzione che di solito funziona bene è la creazione di concorsi: una formula di successo quasi garantita per generare traffico. Infatti, “Concorso a premi tecnologici” è di solito un’espressione molto ricercata durante quel giorno.

Un’altra opzione è quella di integrare la “Gamification” nella strategia.

I social media consentono anche di canalizzare promozioni creative, mostrando l’uso quotidiano di un prodotto attraverso le immagini, insieme a consigli, ecc., Che rendono più facile viralizzare in modo naturale.

Cattura i clienti diretti

Per coloro che hanno già la loro offerta in Amazon: prova a convertire gli acquirenti attraverso il mercato in nuovi clienti diretti, incluse le spedizioni che effettuano: buoni sconto, buoni regalo o qualche tipo di proposta che attira gli utenti sul sito web del venditore direttamente nei tuoi acquisti futuri.

Devi anche sfruttare appieno le possibilità di fare SEO attraverso Amazon.

Marketing in entrata

Generare notizie e contenuti che aggiungono valore agli utenti in modo che possano condividere su social network, blog, ecc. Deve essere allineato con la SEO e supportato da strumenti di ricerca di parole chiave che consentono di identificare quali termini, all’interno del settore, vengono utilizzati maggiormente nelle ricerche, per essere incorporati nei post.

Ad esempio, può essere utile creare un blog che raccolga i vantaggi che il cliente ottiene consumando i prodotti, invece di concentrarsi sulla promozione diretta del prodotto.

Innovazione

Integrare la realtà virtuale se migliora l’esperienza dei consumatori, in modo che il cliente percepisca l’azienda come innovativa.

Un’altra possibilità di catturare l’attenzione con un dettaglio differenziale può essere la possibilità di incorporare le criptovalute come mezzo di pagamento.

Rafforzare il servizio post-vendita

È un altro aspetto della personalizzazione, dimostrando che l’opinione del cliente è importante. Non solo per trattare eventuali reclami o controversie, ma costruire un rapporto propositivo per identificare gli aspetti di miglioramento e realizzarli. È un altro modo in cui distinguersi da Amazon.

Ad esempio, per confermare, senza invadere il cliente, che l’acquisto è stato positivo, attraverso un breve sondaggio di miglioramento; invitalo a condividerlo sui social network, ecc. e preferibile che le opinioni degli utenti sono visibili, per consolidare la loro fiducia nelle valutazioni dei precedenti acquirenti.

Non dimenticare che questa rapporto è il momento ideale per individuare nuove opportunità di vendita.

Inoltre, offri il monitoraggio dell’acquisto e della spedizione (e-mail, sms, ecc.), In modo che l’acquirente possa sapere dove si trova il prodotto prima di riceverlo.

Fedeltà

Piuttosto che una quantità di codici, che possono essere complicati da comprendere per i consumatori, è preferibile avere pochi piani, che il cliente ricorderà con più attenzione, che sono semplici e facilmente utilizzabili per ottenere tali vantaggi. Allo stesso modo, aggiornali periodicamente in modo che l’utente non si stanchi e smetta di attirare la loro attenzione.

Conoscere i visitatori è essenziale, per identificare quali segmenti sono i clienti più redditizi, per guidare campagne pubblicitarie a pagamento, dando priorità in azione agli utenti più meritevoli per l’azienda.

“Ascoltare” i social

I social network consentono di sondare i mercati in tempo reale, senza il costoso investimento di uno studio tradizionale. Esistono piattaforme di monitoraggio e di ascolto sociale attraverso le quali misurare la sensazione di comunicazione su un prodotto o una promozione.

L’analisi delle conversazioni ci consente di comprendere meglio il comportamento dei consumatori, anticipare le tendenze, scoprire cosa provoca i picchi attorno a un brand, come la percezione cambia nel tempo, ecc. Con queste informazioni, sarà più facile promuovere le conversioni.

Condividi per aumentare la visibilità del post...
Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *