Come mantenere il posizionamento dopo un Cambio Hosting?

Molto spesso i webmaster decidono di cambiare hosting e molti di loro si chiedono come sia possibile dopo aver effettuato tale operazione mantenere il posizionamento sui motori di ricerca.

Iniziamo dicendovi che mantenere il posizionamento dopo un cambio di hosting è davvero possibile solo che si devono effettuare alcuni passaggi in maniera del tutto scrupolosa. In questo articolo proveremo a darvi alcune informazioni utili su come mantenere il posizionamento dopo un cambio di dominio. Possiamo anticiparvi che tutto avverrà tramite le ridirezioni, funzionalità di webmastertool e la sitemap.

Una delle prime cose che dobbiamo fare è quella di chiederci se sia necessario cambiare il nostro dominio, in quanto quest’ultimo è davvero molto importante in chiave seo. Come già saprai all’interno del motore di ricerca Google ogni pagina del tuo sito ha un certo posizionamento che avviene assegnato grazie alle visite degli utenti ed anche grazie ai link in entrata oltre che a tanti altri fattori. Per poter far salire una pagina in Google abbiamo bisogno di fare un lavoro duro, lungo e anche molto impegnativo. Indubbiamente oggi grazie ai molti strumenti è possibile segnalare a Big-G che una determinata pagina deve essere indirizzata ad un altra. Naturalmente come avviene in ogni manovra che si effettua online anche in questo caso ci potrebbe essere il caso che la nostra pagina perda qualche posizione e in quel caso non potremmo farci nulla.



Se dobbiamo cambiare l’hosting possiamo consigliarvi di usare Server365.it, non solo è uno dei migliori ma ci permette anche di trasferire il nostro sito sui loro server in maniera del tutto semplice. Una delle cose che dobbiamo fare davvero molta attenzione è che i permalink rimangano gli stessi. Prima di andare avanti con la procedura possiamo effettuare un bekup del sito sul nuovo dominio e verificare anche se ci sono i link in entrata ed in uscita come nel vecchio. Per fare questa operazione ci basterà accedere a Google web master tool. Un altra cosa molto importante è quella di creare delle ridirezioni dalle vecchie pagine alle nuove in maniera tale che gli utenti che cercheranno di entrare nelle vecchie pagine entreranno nelle nuove. Per creare le ridirezioni bisognerà lavorare direttamente sul file .htaccess.

Un altra cosa davvero di fondamentale importanza è quella di creare una sitemap sia del vecchio sito che del nuovo.  L’invio della sitemap potrà avvenire sempre grazie allo strumento webmastertool. Dopo aver fatto tutto questo possiamo dirti che nel 95% dei casi non perderai alcuna posizione su Google. Questo articolo è giunto al termine e speriamo che sia stato utile ai vostri scopi informativi. Se ci saranno novità vi terremo aggiornati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *