Come guadagnare con l’email marketing

Sempre più metodi per catturare efficacemente una propria clientela e farla avvicinare ai nostri servizi professionali, di qualsiasi genere siano, richiedono, oltre all’uso di una buona strategia social con i principali network disponibili, anche quello che viene definito un valido “social engineering“, ovvero la capacità di coinvolgere l’utente in prima persona, con mezzi accattivanti e personalizzati, in modo da spingerlo ad acquistare presso il nostro business e ripetere l’esperienza d’acquisto positiva.

Una delle vie preferenziali per attuare il marketing diretto verso il consumatore finale è certamente l’email marketing, mezzo che ha la facoltà di utilizzare i messaggi di posta elettronica standard per offrire i nostri messaggi promozionali agli utenti. Si tratta di un metodo volto a conquistare un cliente che ha già usufruito dei nostri servizi, oppure ottenere una base di acquirenti ex novo.

Per evitare che il nostro email marketing venga scambiato per il classico e indesiderato spam, terremo conto dei seguenti fattori: l’invio di messaggi che hanno a che vedere con la recente history delle ricerche sul sito della nostra società o brand, per essere certi di offrire prodotti adeguati ad un target di cui ne ha effettivamente bisogno; buoni sconto per iniziative di acquisto online, anche di pochi Euro; invio di newsletter in cui si propone l’annuncio di nuove sezioni del sito o campagne promozionali a breve scadenza, spesso condotte anche in affiliazione con altri siti, blog o portali dalle prospettive simili alle nostre.



Le principali piattaforme online che permettono un email marketing di successo ci consentono di scegliere da diversi database di utenti a cui riferirci, in generale continuamente in crescita e dal numero di record superiore ai due milioni per il nostro paese. Teniamo inoltre conto del ROI (ritorno sugli investimenti) che ci viene proposto dalle miriadi di piattaforme per email marketing che hanno invaso letteralmente il Web da alcuni anni: per ogni Euro investito in pubblicità dovremo quindi rapportare il ritorno che deriva dalla sottoscrizione ai nostri servizi, presentando anche dei metodi per incrementare il ricavo con dei follow-up (fase di marketing successiva in cui verranno effettivamente venduti i nostri beni o servizi).

Le principali piattaforme di email marketing ci forniranno tutti gli strumenti per creare contenuti interessanti; teniamo tuttavia in mente che un buon marketing tramite mail inizia dall’oggetto o “subject” della mail: un contenuto conciso a mo’ di sommario aiuterà a catturare l’attenzione dell’utente senza sforzo. A ciò si possono affiancare anche altri strumenti di contrassegno delle mail inviate, in modo che gli utenti presenti nella nostra mailing list di marketing possano ricevere il tutto senza essere considerati spam.

Affidiamoci quindi ad una piattaforma email marketing in grado di aumentare inoltre il grado di “deliverability” (ovvero, in termini specifici, l’effettiva consegna della mail all’utente, senza che possa essere facilmente scambiata per posta spam) per evitare di essere bloccati o filtrati dagli strumenti di rilevamento posta indesiderata dei client mail o degli ISP: i risultati, in termini di monetizzazione, non tarderanno ad arrivare.

Iscriviti alla Newsletter

4 thoughts on “Come guadagnare con l’email marketing”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *